Storie erotiche di infedeltà all’italiana (anche se verrebbe da dire: alla napoletana)?

Racconto del cornuto

Io e mia moglie siamo sposati da dodici anni e stiamo insieme da venti.
Nell’ultimo periodo non posso negare che il nostro rapporto stava prendendo una brutta piega. Non ci parlavamo più e non ci sfioravamo neppure.

Poi, una sera, stremati dalla situazione, ci siamo guardati in faccia e abbiamo parlato liberamente. Da quel momento non abbiamo avuto più problemi. Ci siamo confessati le nostre fantasie più segrete. Tra le mie c’era quella di vederla fare sesso con un altro uomo. La prima esperienza è stata super eccitante e abbiamo intenzione di ripeterla. Chiunque abbia voglia di farsi avanti non esisti a contattarci. Però ci tengo a sottolineare che io pretendo di assistere alla scena, quindi, a chi ha dei pregiudizi al riguardo o, più semplicemente, non prova piacere nell’essere osservato, dico subito che è inutile perdere tempo perchè questo non è l’annucio che fa al caso suo.

Al contrario, chi si eccita all’idea di scoparsi una donna sposata sotto gli occhi del marito, è pregato di farsi avanti.

Mia moglie è una donna molto attraente e, per giunta, è una napoletana verace che a letto non conosce limiti.

La nostra prima esperienza

All’inizio lei era un po’ titubante, perchè non immaginava di potersi ritrovare in una situazione del tutto (o no?) analoga: arrivare al tradimento e quindi, ad un’ avventura extraconiugale, consentita, voluta.

Nonostante lei fosse un po cosi, titubante. Ma d’altra parte, sapeva che ci tenevo tanto e voleva accontentarmi.

Così, è iniziata la nostra “caccia all’uomo giusto”. In principio ci siamo concentrati su persone che già conoscevamo. Io avevo pensato a un mio collega di lavoro, ma mia moglie, per questioni di riservatezza, preferiva farlo con un estraneo.

Ecco perchè abbiamo cominciato a fare qualche ricerca sul web, fino a imbatterci in tradire.net che, già alla prima occhiata, ci è sembrato il sito giusto per noi.

Da ripetere

È grazie a questo sito, infatti, che abbiamo conosciuto Antonio, che, oltre a essere un bel ragazzo, si è rivelato una persona squisita.

Mia moglie aveva bocciato un bel po’ di uomini prima di lui e io stavo per perdere le speranze, ma, appena le ho mostrato le foto di Antonio, si è finalmente convinta e ho potuto organizzare l’incontro.
Il tutto si è svolto a casa nostra poichè, visto che si trattava della nostra prima esperienza di questo tipo, preferivamo stare in un ambiente familiare.

Appena ho aperto la porta ad Antonio, mia moglie ha cominciato a mangiarselo con gli occhi. La cosa mi eccitava da morire. Era la prima volta che vedevo mia moglie sbavare per un altro uomo e, con la scusa di andare in cucina a prepare i drink, l’ho chiamata in disparte per chiederle se fosse già bagnata.
“Sì, e non vedo l’ora di farmelo”, mi ha risposto con uno sguardo da assatanata. Ovviamente io non stavo più nella pelle.

Dopo aver portato i drink in salotto, mia moglie, da donna provocante e verace napoletana qual è, si è andata a sedere direttamente sulle gambe del ragazzo, a cui non sembrava vero di stare per scoparsi una porca del genere.

Insomma, il quadro perfetto. Abbiamo fatto quattro chiacchiere, ma mia moglie era troppo arrapata per parlare e ha preso l’iniziativa, scoprendosi prima i seni, che Antonio ha provveduto subito a leccare come un ossesso, e poi spalancando le gambe per accogliere la mano del ragazzo.
Dopo poco ci siamo spostati in camera da letto, dove mia moglie ha spogliato Antonio, in modo molto sensuale, boxer compresi.

Alla vista dell’enorme cazzo si è voltata verso di me, col suo sguardo da porca, uno sguardo che non vedevo da tempo. Io le ho fatto cenno di sì con la testa e, a quel punto, ha iniziato a succhiare l’arnese del ragazzo come un’indemoniata, mentre io lo tiravo fuori e mi sparavo una bella sega.

È stato bello vedere mia moglie godere in quel modo.
Mi ha detto di aver avuto tre orgasmi e che vuole assolutamente ripetere l’esperienza.

RISPONDI ALL'ANNUNCIO