Esibizioni e 69 da sballo: così ho tradito mio marito

Entra in Chat

Per me che, sono una donna fedele e sono sposata da diversi anni, tradire mio marito è stato un tipo di esperienza che mi ha lasciato veramente soddisfatta soprattutto in quanto ho goduto veramente tantissimo col mio partner.

Ora vi racconterò la mia esperienza e voglio dirvi solo che la posizione 69 è stata una delle migliori che io abbia mai effettuato in tutta la mia vita.

Una moglie delusa da suo marito

Scommetto che iniziando a leggere la mia esperienza questa rete domandando se questa sia la classica storia del tradimento di una moglie nei confronti del proprio marito.

Ebbene questa storia è completamente diversa da tutte quelle che avete sentito o che avete letto sul web poiché, io, definisco la mia storia completamente diversa da tutte le altre.

Anche io sono una moglie delusa dal proprio marito ma questo per il semplice fatto che, dopo un paio d’anni di perfetta ed intensa passione, tutto questo si è spento in maniera improvvisa.

E non solo: lui mi ha tradita diverse volte e in alcune occasioni è stato anche aggressivo verbalmente con me

I litigi erano quindi erano all’ordine del giorno ed io mi sentivo sempre più infelice al suo fianco.

Così una sera decisi si uscire assieme al mio gruppo di colleghe ed amiche e ci recammo in un locale dove incontrai Jacopo, giovane avvenente che aveva occhi e garbo ma soprattutto attenzioni solo ed esclusivamente per me.

La sera in cui Jacopo mi fece la corte

Era una sera come tante altre ed io, con le mie amiche, non pensavamo altro se non a divertirci mettendo da parte i nostri rispettivi problemi sia professionali che privati.

Il giovane cameriere parlava solo ed esclusivamente a me per prendere le ordinazioni e per fare in modo che le consumazioni non venissero a mancare durante la serata.

Vedevo in lui, mentre mi parlava, quel fuoco della passione che solo un uomo che vuole provare determinate emozioni possiede e che vorrebbe sfogare subito.

Complimenti, battute a doppio senso ed altri suoi comportamenti, che ora capisco il perché venivano adottati da parte sua: il ragazzo aveva uno scopo semplice ovvero quello di riuscire ad attirare la mia attenzione su di lui.

Decisi di stare al gioco e dopo diverse volte che venne al nostro tavolo, Jacopo fece la mossa che non mi sarei mai aspettata.

Mi disse che aveva un piccolo appartamento poco distante dal locale e mi invito a bere un drink a casa sua.

Io quella la reputa come una vera e propria dichiarazione di attrazione da parte sua nei miei riguardi.

Inspiegabilmente non riuscì a dire di no e spinta anche dalle mie amiche che mi suggerirono di farla pagare a mio marito, decisi di concedermi una serata completamente diversa da quella classica.

A casa di Jacopo per una 69 emozionante

Devo dirvi la verità, ovvero che io avevo bene in mente il perché Jacopo Mi aveva invitato a casa sua.

Malgrado questo non mi tira indietro ed anzi accettare il suo invito come una sorta di sfida per vedere fin dove anche io potevo spingermi.

Jacopo si comporta in una maniera esemplare visto che continua a complimentarsi con me e voleva approfondire tantissimo la nostra conoscenza.

Ma io, che a dirla tutta ero anche leggermente alterata dai diversi drink consumati al bar, non gli permisi di effettuare completamente la mia conoscenza poiché le salii direttamente addosso e lo baciai.

La risposta del mio giovane amico non si fece di certo attendere: con tutta la virilità che un vero uomo deve avere, Jacopo mi prese in braccio, mi stringe il sedere tra le sue potenti mani e lentamente inizia a baciarmi, specie vicino all’orecchio e nel collo.

La mia eccitazione era talmente tanta che gli proposi subito di andare in camera sua dove gli avrei fatto provare delle emozioni che non aveva mai vissuto in tutta la sua vita.

Lo feci sdraiare sul letto inizia a spogliarmi in maniera molto lenta e sensuale regalandole di fatto uno spogliarello per lui.
Ma mano che mi spogliavo gli lanciavo i miei indumenti addosso e vedevo nei suoi occhi l’eccitazione aumentare in maniera costante.

So essere molto esibizionista e provocante e quella sera diedi il meglio di me visto che il mio amante mi tolse lentamente la camicetta ed i pantaloni nonché le scarpe, facendomi rimanere in intimo.

Decisi di andare dritta al sodo e di spostare lentamente le mutandine verso un lato: iniziai a consumare con un rapporto sessuale con lui molto passionale ed intenso.

Mentre lo facevo sentivo fremere il mio corpo soprattutto il mio sesso e pensavo che sarei esplosa in un orgasmo che mio marito non mi faceva provare diverso tempo.

Essendo una vera e propria esibizionista decise di mettere il mio sesso sul volto di Jacopo e di concentrarmi con la mia bocca sul suo.

Sentivo la sua lingua che entrava ed usciva da dentro il mio corpo e la cosa non faceva altro che farmi godere.

Dal canto mio io gli stavo facendo provare delle sensazioni di piacere estremo visto che usavo la mia bocca in maniera lenta e soave ma soprattutto la mia lingua venne usata come un vero pennello su tutta la parte del suo enorme membro.

La nostra 69 da sballo durò circa 20 minuti.

Un rapporto veramente intenso e non mi vergogno a dire che la prima ad esplodere di passione: poco dopo venni seguita da

Jacopo che non riuscì più a trattenersi che gemendo dal piacere mi esplose sul volto, cosa che lo fece impazzire dalla goduria.

Avevo tradito mio marito ma posso sicuramente dirvi che fu una delle volte migliori durante la quale consumai un rapporto sessuale visto che lui non riusciva a farmi urlare dal piacere da anni.

Proprio per questo motivo io Jacopo siamo rimasti molto intimi e ogni tanto ci concediamo il bis di quella nostra notte di intensa passione.

Entra in Chat
Torna su