Diciamola tutta. A me piace fare soldi senza fatica. E sono sicura che se fossi una donna capiresti.

Vuoi mettere ammazzarsi per uno come mio marito dalla mattina alla sera, andare in studio, consegnare progetti ai clienti, che poi hanno da ridire e magari per una ristrutturazione vogliono pagarti come per una consulenza.

Tengo a dirtelo, io sono l’ArchiTetta. Ho una sesta, per questo la Tetta è maiuscola. In webcam te ne accorgerai.

Mi vedrai nuda, se ti comporterai bene, e magari giocherò anche un po’ con le dita in fica, ma devi stare alle regole.

Non voglio l’elemosina da qualche poveraccio.

Io sono una troia, solo che l’ho capito troppo tardi. E sono una di quelle troie che amano solo i ricchi.
Quindi contattami solo se vuoi una money mistress vera.

Ho tutto, anche un software in remoto per guardarti la movimentazione bancaria.
Ti prego, se hai un conto alle Poste, fermati qui.
Io cerco conti a tre o quattro zeri.
Voglio starmene tranquilla, essere adorata e coperta di denaro per le mie spesucce.
In cambio mi faccio bella per te, e ti organizzo la vita.
Solo che comando io, non più tu.

Ti cerco ricco, fottutamente ricco, meglio se del Nord Italia.
Ho sempre sognato di vedere cosa c’è dietro la vita di un industriale.
E mi esalta l’idea che un buon padre di famiglia, magari con moglie e due figli si faccia svitare un po’ di grana da una troia viziata.
Sono soddisfazioni.
E poi devo mantenere la mia zavorra.
Quel maritino bello che dice di voler fare l’attore e invece vive di comparsate o piccoli ruoli.
Se ti dico il nome lo conosci pure. Un aiutino? Tanta fiction e pochi soldi.
E quindi tocca a me.

Aprire le cosce in cam, strofinarmi i capezzoli, farti vedere il buco del culo che pulsa come un cuoricino… e poi contare sul conto i soldini che generosamente vorrai darmi.

Attento, però.
Con me non si scherza. In questo sono una fedele.
Se mi scegli è per sempre. O almeno fino a quando lo decido io.

Con un commerciante russo ho avuto la mia prima e unica esperienza con uno straniero.
Si arrangiava con l’inglese, era un po’ rude e a volte in cam non gli si drizzava neppure il cazzo per come aveva bevuto.
Eh.. però era serio.

Ogni ditalino, ogni dildo preso, dollari.
Ma dollari veri.
A botte di cento.
Non mi crederai.
Alla fine soldo più soldo meno, mi ha regalato una bella cifra.

E oggi giro in Maserati Levante.
Indovinato.
Se sei bravo ci vediamo e la tua dominatrice preferita ti ci fa salire sopra.
E paghi tutto tu.
Parcheggio, casello, benzina, cena 😉

Un’altra esperienza è andata meno bene.
Un universitario fuoricorso che pensava di comprarmi con cinquanta euro miserabili al mese.
Le ultime volte in webcam mi sono fatta trovare in pigiama e pantofole da conoglietto.
Roba che neppure a mio marito, povero…!
Bene, direi che ho scritto anche troppo.
Cercami, ci capiremo meglio. E tieni d’occhio il tuo saldo.
Lo vedrai sparire come succo di frutta in un bicchiere. Ma è il prezzo del dominio.
E se ti piace non ne soffrirai troppo.
Coraggio, poi ti racconto del mio matto shopping con i soldi tuoi, piccolo mio!